CONNERS 3 | Giunti EDU

CONNERS 3

Lo standard internazionale per la valutazione di ADHD, disturbo della condotta e disturbo oppositivo provocatorio in bambini e adolescenti




Qualifica richiesta: B2

Le Conners 3 indagano comportamenti psicopatologici o problematici di bambini e adolescenti, con una focalizzazione sull’ADHD e una valutazione ad ampio spettro di disturbi e/o difficoltà che possono verificarsi in comorbilità, come: problemi di condotta, di apprendimento, d’ansia, di depressione, familiari e sociali. Grazie alle informazioni fornite da genitori, insegnanti e ragazzi, è possibile ottenere una panoramica generale delle difficoltà riscontrabili in molteplici aree di vita del bambino/adolescente. Rispetto alla precedente edizione è stato ampliato il range di età e sono state aggiunte 2 scale che indagano i due disturbi che più frequentemente si presentano in comorbilità con l’ADHD ( disturbo della condotta e disturbo oppositivo provocatorio). Sono inoltre presenti item per valutare la compromissione del funzionamento e item di screening per l’ansia e la depressione.

STRUTTURA e CARATTERISTICHE CHIAVE

Le Conners 3 presentano tre versioni: per genitore, per insegnante e di autovalutazione. Mentre le prime due valutano bambini e adolescenti di età compresa tra 6 e 18 anni, il range di età di somministrazione per l’autovalutazione è compreso tra 8 e 18 anni. Ciascuna versione può essere somministrata in forma estesa o in forma breve.

La forma estesa contiene le scale di contenuto (il cui numero varia a seconda della versione), quattro scale dei sintomi secondo il DSM-5, tre scale di validità, l’Indice ADHD Conners 3, l’Indice Globale Conners 3, gli item di screening per l’ansia e la depressione, gli item relativi alla compromissione del funzionamento, gli item critici del comportamento grave e due domande aggiuntive volte a valutare eventuali ulteriori criticità e punti di forza.

Le scale di contenuto sono:

  • Inattenzione: esamina la presenza di una riduzione dell’attenzione e di distraibilità;
  • Iperattività/Impulsività: rileva eventuali livelli elevati di iperattività, irrequietezza e impulsività;
  • Problemi di apprendimento: evidenzia difficoltà scolastiche in lettura, scrittura e/o matematica;
  • Funzionamento esecutivo: indaga la presenza di difficoltà nelle capacità organizzative (assente nell’autovalutazione);
  • Provocazione/Aggressività: valuta l’aggressività fisica e/o verbale;
  • Relazioni con i pari: analizza le difficoltà relazionali con i compagni (assente nell’autovalutazione);
  • Relazioni con i familiari: esamina le difficoltà in famiglia (presente solo nell’autovalutazione).

Le scale secondo il DSM-5

  • ADHD Inattentivo;
  • ADHD Iperattivo-Impulsivo;
  • Disturbo della condotta;
  • Disturbo oppositivo provocatorio.

Le scale di validità corrispondono a:

  • Impressione positiva: evidenzia uno stile di risposta eccessivamente positivo;
  • Impressione negativa: valuta uno stile di risposta eccessivamente negativo;
  • Indice di Incoerenza: esamina uno stile incoerente.

I due indici, somministrabili indipendentemente dalle forme complete, sono:

  • Indice ADHD Conners 3: consente di distinguere efficacemente i soggetti affetti da ADHD dalla popolazione non clinica;
  • Indice Globale Conners 3: con soli 10 item, permette di monitorare con precisione l’efficacia del trattamento e i cambiamenti nel tempo. È presente solo nelle due forme eterovalutative.

La forma breve contiene tutte le scale di contenuto presenti nella forma estesa, due delle tre scale di validità e le due domande aggiuntive.

SOFTWARE

  • Forma estesa per la diagnosi clinica e forma breve per il retest.
  • Facilità di somministrazione.
  • Scale di validità: consentono di esaminare la veridicità delle risposte fornite.
  • Aderenza ai criteri del DSM-5: particolarmente rilevante per l’analisi differenziale.
  • Valutazione della compromissione del funzionamento in ambito scolastico, familiare e sociale.
  • Approccio valutativo multimodale: la valutazione integra le informazioni derivanti da fonti multiple, quali genitori, insegnanti e i soggetti stessi
  • Versioni comparabili: è possibile il confronto fra informatori differenti e fra somministrazioni eseguite in tempi diversi.

È UTILE PER

  • Effettuare una diagnosi differenziale tra l'ADHD e il disturbo della condotta o il disturbo oppositivo provocatorio.
  • Monitorare i comportamenti del soggetto da più punti di vista, in ambito scolastico e familiare.
  • Fornire indicazioni per pianificare l’intervento.
  • Identificare soggetti che possono necessitare di ulteriori valutazioni.

NOVITÀ CONNERS 3 RISPETTO ALLE CRS-R

  • Norme e proprietà psicometriche aggiornate.
  • Intervallo di età ampliato per la versione Autovalutazione (8-18 anni).
  • Maggiore allineamento tra le tre versioni (Genitore, Insegnante, Autovalutazione) che facilita il confronto e l’integrazione delle informazioni fornite da fonti multiple.
  • Valutazione dei criteri sintomatici del DSM-5 per l’ADHD e le nuove scale Disturbo della Condotta e Disturbo Oppositivo Provocatorio.
  • Nuova scala Funzionamento esecutivo (nelle versioni Genitore e Insegnante).
  • Nuove scale di validità: Impressione positiva, Impressione negativa e Indice di Incoerenza.
  • Item di screening per Ansia e Depressione.
  • Item critici del Comportamento grave.
  • Item di compromissione del funzionamento.
  • Disattenzione valutata in modo indipendente rispetto ai problemi di apprendimento.
  • Ristrutturazione delle Forme brevi (scale di contenuto, 2 scale di validità e domande aggiuntive).
  • Disponibilità dell’Indice ADHD Conners 3 come forma indipendente.
  • Scoring e report digitali sulla piattaforma Giunti Testing (www.giuntitesting.it).
300,00 €

Disponibile. Prodotto spedito in 3-4 giorni lavorativi.

Acquista su Giunti O.S.
  • Autori:
    C. Keith Conners
  • Qualifica richiesta:
    B2
  • Lingue:
    Italiano
  • CM:
    93616B